Sentiamo parlare spesso in tv di casi di malasanità, al punto che quasi non riusciamo più a stupirci. Tipicamente vengono fornite al paziente le cure sbagliate, o la diagnosi arriva in maniera eccessivamente tardiva. È tipico anche il caso degli errori in sala operatoria che il più delle volte sono dovuti a distrazioni che possono avere conseguenze molto serie per il paziente.

 

Cosa fare in questi casi?

Certamente, quello che non devi assolutamente fare è lasciar correre e dunque fare in modo che i responsabili non debbano pagare per la propria superficialità o distrazione. Al contrario, sia che si tratti di medici di strutture pubbliche che di strutture private, essi vanno messi di fronte alle proprie responsabilità e tu fai bene a chiedere un risarcimento che possa almeno in parte compensare il danno subito da te o da una persona cara.

Dunque è bene avviare le necessarie azioni legali per far sì che i propri diritti possano essere tutelati e soprattutto per mantenere sempre alta l’attenzione nel personale medico affinché non ripeta un errore di questo tipo. Ricordiamo che nel migliore dei casi il paziente avrà bisogno di un nuovo intervento o altre cure per risolvere il suo problema, ma ci sono invece dei casi in cui il paziente subisce dei danni permanenti o addirittura perde la vita.

 

La tutela legale necessaria in caso di errori medici

Ecco dunque perché in questi casi è bene cercare la tutela necessaria da parte di chi ha esperienza in questo settore, ed ci sono team di avvocati che possono offrirti tutta l’assistenza legale di cui hai bisogno per consentirti di ottenere il giusto risarcimento a seguito di questo brutto episodio verificatosi. Puoi provare a contattare dannoesalute.it per avere una prima opinione circa il tuo caso e capire se sia consigliato il proseguire avviando un’azione legale.