Negli ultimi anni ci sono state grandi innovazioni per l’arredo luxury ed in particolar modo per quel che riguarda i materiali per i bagni, in particolare per i bagni di design, che seguono le ultime tendenze.

Questi materiali non sono solo più estetici e durevoli, ma presentano anche tanti vantaggi come facilità di installazione, una drastica riduzione dei tempi di messa in opera, nuove applicazioni, finiture estetiche ultra moderne e altri vantaggi che vedremo di seguito. Per questo, se hai intenzione di rinnovare il bagno, tienine conto.

Il Rauvisio

Il Rauvisio è uno degli nuovissimi materiali per il bagno che hanno fatto irruzione sulla scena della decorazione d’interni per i suoi numerosi vantaggi e finiture.

È un materiale che, tra l’altro, ha soppiantato la classica piastrella per rivestire le pareti, un materiale sotto forma di pannelli con diversi colori e finiture dalle molteplici applicazioni. Questi pannelli sono pregiati e di altissima qualità, e su di essi viene installato un laminato polimerico.

Può essere installato facilmente e molto più velocemente rispetto ad altri metodi più tradizionali, con il vantaggio di avere una finitura più raffinata, moderna e professionale.

Questo tipo di pannello può essere utilizzato per rivestire le pareti del bagno, dispensando così le piastrelle.

Può essere utilizzato anche per creare pareti o superfici a specchio, nonché per rivestire mobili; per questo, grazie alla sua versatilità, possiamo utilizzare il Rauvisio per quasi tutte le applicazioni che vogliamo.

Piastrelle in vinile

I pavimenti in vinile non sono affatto un nuovo materiale. In effetti, erano molto di moda negli anni ’60, soprattutto il linoleum.

Ad ogni modo è vero che, trattandosi di un materiale che è “rinato” e viene utilizzato sempre di più, produttori e designer hanno deciso di produrre e commercializzare modelli notevolmente migliorati.

Le piastrelle in vinile sono di alta qualità, così che durino per molti anni nelle loro migliori condizioni, senza temere che perdano colore, si graffino o deformino, che è spesso il caso delle piastrelle viniliche tradizionali di bassa qualità. Uno dei loro maggiori vantaggi, dal punto di vista del cliente, è proprio quello che queste non si deformano.