Rivedere l’attuale disposizione degli ambienti di casa ed andare alla ricerca delle soluzioni più innovative e ricercate in grado di migliorare il design, è un preciso obiettivo di quanti hanno a cuore il proprio appartamento.

È possibile infatti apportare modifiche di ogni tipo e personalizzazioni più o meno importanti, sia con un budget di un certo tipo che a costo zero o quasi, considerando però che non si tratta di un gioco ma al contrario di un lavoro che richiede un’adeguata fase di analisi e progettazione al fine di riuscire a garantire i risultati desiderati.

Più o meno a tutti infatti, dopo qualche anno vissuto sempre all’interno della stessa casa, viene voglia di stravolgere tutto e di rinnovare per quanto possibile la propria abitazione.

In altri casi invece questa esigenza si può avvertire nel momento in cui si va a vivere in un nuovo appartamento da ristrutturare in toto e si coglie l’occasione per apportare delle modifiche e personalizzare l’ambiente in base alle proprie abitudini.

A tal proposito possono essere utili le idee per i design di casa che trovi su Vogue, che dedica una intera rubrica alle soluzioni di interior design più innovative e funzionali.

C’è poi chi desidera apportare delle modifiche importanti in vista di una futura vendita dell’appartamento, così da accrescerne il valore commerciale.

Proprio quello della ristrutturazione è un momento particolarmente favorevole in quanto vi è maggiore possibilità di azione e dunque di apportare modifiche di un certo tipo, anche dal punto di vista strutturale.

 

I motivi per i quali si fanno delle modifiche in casa

progetto casa

C’è chi desidera predisporre un secondo bagno e chi avverte la necessità di avere una stanza in più, ad esempio. C’è poi chi vorrebbe avere un bellissimo open space ed altri ancora desiderano rivedere del tutto la zona living e renderla più confortevole.

Non c’è limite alla fantasia chiaramente e nemmeno ai desideri delle persone, motivo per il quale a partire dall’immediato periodo post-Covid il mercato immobiliare in Italia ha di fatto ricominciato a far registrare numeri da record, mentre quanti non vogliono cambiare casa si limitano ad effettuare dei lavori di ristrutturazione per apportare le modifiche desiderate.

Tutto dipende chiaramente dal budget a disposizione e dalla tipologia di modifiche che si vogliono apportare o, per meglio dire, dai risultati che si intendono ottenere in fatto di estetica. Un bravo interior designer sarà in grado di raggiungere l’obiettivo prefissato tenendo conto sia della volontà del cliente che del budget.

 

La necessità di farsi seguire da un professionista

Quel che per alcuni potrebbe sembrare un gioco o quasi, ovvero l’andare a rivedere la funzionalità degli spazi di casa, è in realtà una materia molto complessa che richiede delle conoscenze approfondite non soltanto per quel che riguarda i fattori estetici, ma anche per quel che riguarda un aspetto prettamente tecnico nonché burocratico.

Per questo motivo è preferibile rivolgersi direttamente ad uno studio di interior design Milano che possa mettere a disposizione le proprie competenze e tutta la capacità di riuscire a risolvere ogni problema, al fine di regalare al cliente esattamente la casa dei suoi sogni a prescindere dal tipo di interventi che si renderanno necessari.

 

Cosa fa un designer di interni

cosa fa un designer di interni

Un designer di interni è una persona che ha sviluppato determinate capacità sia in ambito grafico che tecnico e burocratico, oltre a vantare particolare creatività ed inventiva nel trovare soluzioni funzionali e geniali allo stesso tempo.

Egli è dunque in grado di gestire una ristrutturazione in casa o qualsiasi tipo di lavoro a 360°, anche per quel che riguarda la questione burocratica e la produzione di tutte le autorizzazioni necessarie.

Questo professionista vanta inoltre spiccate conoscenze per quel che riguarda la tecnologia delle costruzioni, nonchè degli impianti presenti in casa.

Dunque un interior design si occupa in toto della progettazione di un appartamento, valutando il modo in cui è ideale suddividere gli spazi e utilizzarli anche e soprattutto in funzione di quelle che sono le necessità e le abitudini dei clienti, inclusa la climatizzazione.

Sfruttando al meglio ogni spazio infatti, l’ambiente risulterà certamente essere più vivibile e soprattutto in grado di trasmettere la personalità delle persone che vi abitano.

Il suo lavoro comincia con un sopralluogo, che gli consentirà di avere una precisa idea di quelli che sono gli spazi, e cominciare a mettere su carta idee anche sulla base di quelli che sono i desideri del cliente.

Quando avrà a disposizione tutti gli elementi necessari potrà cominciare a preparare un progetto che include ogni singolo dettaglio, nonché i materiali suggeriti e gli arredi da preferire.

Quando il cliente avrà approvato il progetto ed il relativo preventivo, sarà possibile avviare i lavori secondo la tabella prestabilita.

Dunque affidarsi ad un designer di interni significa ottenere un risultato eccezionale sotto il punto di vista estetico, evitando errori tecnici e burocratici che sono sempre dietro l’angolo.

 

Conclusione

È compito dell’interior designer il riuscire a dare forma ai sogni dei clienti, creando un ambiente in grado di comunicare agli altri parte della loro personalità e del loro modo di intendere la vita.

Ciò può avvenire non soltanto individuando il giusto modo di suddividere gli spazi, ma anche individuando arredi e soluzioni realmente in grado di adattarsi alle abitudini di chi vivrà giorno per giorno quegli ambienti.

Per soluzioni intendiamo anche i vari complementi d’arredo, certamente, ma anche l’illuminazione (inclusi sistemi particolari come quella a parete o a scomparsa) ed il colore delle pareti.