I sieri per il viso rappresentano un ottimo alleato per la nostra pelle. Se non li conosci ancora, stiamo parlando di un concentrato di sostanze che ha una efficacia superiore a quella della crema,  e che può consentirti di ottenere risultati sorprendenti in un arco di tempo più breve.

Per una corretta cura della pelle dunque,  oltre ad occuparci della detersione e dell’ applicazione di un eventuale tonico,  possiamo prevedere anche delle ulteriori cure che possono riguardare certamente una buona crema ma anche un siero,  meglio se ecobio.

In particolar modo i sieri ecobio sono dei prodotti che vengono realizzati utilizzando ingredienti naturali che provengono da coltivazioni bio in cui non è previsto l’utilizzo di sostanze di sintesi chimica o pesticidi.

 

Quale siero scegliere per il viso?

In commercio ne esistono veramente tanti ed è impossibile suggerirne uno a prescindere,  dato che molto dipende dal proprio tipo di pelle e dai risultati che si desidera ottenere.

Chi ad esempio ha dei problemi con il colore della pelle del viso, che appare essere troppo spento,  potrebbe preferire un siero illuminante.

Chi ha invece la pelle particolarmente secca farebbe bene ad adoperare i sieri idratanti mentre chi sa di avere la pelle grassa o tendente al grasso potrebbe adoperare i sieri sebo-equilibranti. A questi,  vanno associati chiaramente i classici sieri che riescono a ritardare gli effetti dell’invecchiamento e dunque a mantenere la pelle più giovane e fresca nel tempo.

Ancora una volta quindi,  quando ci troviamo di fronte alla scelta di un prodotto per il viso, dobbiamo ricordare di chiederci se questo possa fare al caso nostro in relazione al tipo di pelle che abbiamo o obiettivo che desideriamo ottenere.

 

Come si usano i sieri per il viso?

Probabilmente chi non ne ha mai adoperato uno si chiederà come si utilizzano questi sieri.

Per rispondere a questa domanda possiamo dire che di norma è possibile trovare sieri in versione sia liquida che gel,  in entrambi i casi da applicare mediante un apposito contagocce.

È sufficiente applicarne qualche goccia sulla zona da trattare e massaggiare delicatamente. Alcuni tipi sono più oleosi,  altri in crema in base alle proprie abitudini e necessità. Se non ne hai mai visto uno puoi farti un’idea visitando il sito greenglow.ch, che ne offre numerose tipologie.

 

Quando cominciare ad utilizzare i sieri per il viso?

Non c’è un’età assoluta in cui è bene cominciare ad adoperare i sieri per il viso,  ma è il nostro corpo stesso a suggerirci che possa essere arrivato il momento.

Di norma,  è preferibile cominciare ad una età che si aggira sui 30 anni circa preferendo i prodotti più leggeri per passare a quelli con una concentrazione maggiore quando si superano i 40 anni.

Quali sono le caratteristiche di un buon siero ecobio?

Solitamente,  i migliori sieri ecobio non contengono sostanze di sintesi chimica,  pesticidi o altre sostanze nocive. Al contrario,  presentano esclusivamente dei principi attivi che sono naturali.

Gli ingredienti adoperati non sono dunque chimici bensì naturali,  ed hanno delle performance particolarmente elevate. Tra questi,  sicuramente bisogna citare i peptidi, i quali hanno la capacità di mantenere la pelle compatta e tonica,  nonché la capacità di consentire ai muscoli del viso di distendersi andando a rendere le rughe meno visibili.

Si tratta un po’ di un filler naturale se vogliamo,  che va a rendere più lievi le linee d’espressione con tutte le conseguenze positive che ne conseguono per la giovinezza e la freschezza del nostro viso.

 

La routine perfetta per la cura del viso

Volendo sintetizzare,  possiamo dire che per prenderci adeguatamente cura del nostro viso ci sono delle cose che facciamo bene a fare ogni giorno. Tra queste sicuramente la detersione quotidiana,  mattina e sera, avendo cura di scegliere prodotti non aggressivi e che siano in grado di eliminare le impurità lasciando la pelle morbida e liscia.

Fatto questo è possibile passare all’applicazione di un tonico che abbia delle caratteristiche tali per le quali questo possa contribuire a riequilibrare il PH della pelle. In ultima analisi,  sarà possibile applicare il siero per il viso così da massimizzare gli effetti delle applicazioni precedenti e ottenere tutti i vantaggi che abbiamo appena visto.

Quella del siero dunque,  deve essere una piacevole abitudine che deve cominciare a far parte della tua routine quotidiana se vuoi veramente prenderti cura della pelle del viso e cominciare a vedere gli effetti di questo tipo di lavoro sulla tua pelle.

 

Conclusione

Come abbiamo visto dunque,  i sieri ecobio per il viso ci permettono di completare le operazioni di cura quotidiana del nostro viso consentendoci di raggiungere degli obiettivi concreti già dopo qualche settimana.

Si tratta dunque di un prodotto che non può mancare all’interno della routine di chi ama il proprio corpo e desidera mantenere un aspetto più giovane e fresco a lungo.

Adesso è il momento delle domande. Hai dubbi sulla scelta del siero o sul suo utilizzo?

Comincerai anche tu a farne uso per massimizzare gli effetti delle quotidiane azioni della cura del tuo viso?